Quanto costa viaggiare e vivere 6 mesi in camper??

Il nostro viaggio è terminato il 18 dicembre ed ora possiamo fare il bilancio dei costi totali e dirvi con esattezza quanto costa viaggiare e vivere 6 mesi in camper.

Prima di partire avevamo ipotizzato un budget e, nonostante la nostra inesperienza in questo tipo di viaggio (la prima notte in camper l’abbiamo passata in Austria a 650 km da casa senza averlo mai provato precedentemente) che non ci ha fatto considerare alcune cose, siamo contentissimi perché lo abbiamo rispettato, anzi a dire la verità siamo riusciti a spendere meno del previsto.


Quanto costa viaggiare e vivere 6 mesi in camper

Un’altra premessa è che questo viaggio è totalmente finanziato con i nostri risparmi (non abbiamo vinto alla lotteria!!!) e proprio per questo non si tratta della solita vacanza dove ci si può permettere di andare al ristorante, lo shopping, le varie attrazioni, etc., infatti abbiamo cercato di spendere il meno possibile, gli extra che ci siamo concessi sono stati pochi e volutamente non li abbiamo inseriti nel conteggio perché non sono stati indispensabili per la continuazione del viaggio.

Quanto costa viaggiare e vivere 6 mesi in camper

Gasolio

La spesa maggiore è data dal gasolio, abbiamo percorso 18126 km (vedi mappa e tabella di viaggio) che divisi per i 166 giorni: una media di 110 km al giorno. Pensavamo di riuscire a tenere una media di 60-70 km/giorno, ma la voglia di vedere diversi luoghi ha prevalso. In Norvegia inoltre abbiamo utilizzato diverse volte il riscaldamento perché in agosto le temperature si aggiravano intorno ai 5 gradi sopra il Circolo Polare Artico. Questo in aggiunta al camper sempre a pieno carico ha contribuito ad aumentare i consumi, che risultano pari a 11 km/l.

Spesa

Come dicevamo abbiamo sempre mangiato in camper, dividendo il costo per i 166 giorni di viaggio abbiamo speso 7 € al giorno per mangiare, quindi 3,50 € a persona. Potevamo fare di meglio perché ci siamo concessi diverse volte una bella bistecca o la pasta con il pesce, naturalmente nei paesi dove avevano un prezzo ragionevole. Per il resto abbiamo cercato di fare scorta di cibo in Polonia dove i prezzi sono molto bassi e in Germania dove con 60 € abbiamo riempito un carrello. A contribuire a tenere bassa questa spesa sono stati i tanti giorni passati in Spagna dove i prezzi al supermercato erano veramente bassi (per esempio al supermercato a Tarifa 12 lattine di birre di buona qualità da 33cl venivano 2,30 €).

Gas

Il gas è un’altra spesa che non avevamo considerato, qui il discorso si fa un po’ lungo (a questo link trovate l’articolo dettagliato), diciamo che se avessimo avuto più esperienza prima della partenza, avremmo potuto evitare tante spese e sopratutto tanti giorni e km a vuoto in cerca di una bombola. Anche qui la Spagna ha contribuito a farci spendere meno, infatti le ultime due bombole acquistate sono costate solo 15€ per 13 kg di propano.

Imprevisti

Come imprevisti abbiamo avuto un guasto alla batteria servizi dopo tre giorni dalla nostra partenza quindi in Austria abbiamo dovuto acquistarne una nuova. Negli accessori camper invece sono compresi i prodotti per il bagno (disgregante), il liquido per evitare la formazione di alghe nei serbatoi, adattatori e tubo del gas che abbiamo dovuto acquistare durante il viaggio. Abbiamo inoltre aggiunto a questa spesa la multa per eccesso di velocità che ci è arrivata dalla Francia, viaggiavamo a 56 km/h con limite di 50 km/h, lo scarto di solo 1 km/h (56 – 5 di tolleranza) ci è costato ben 90 €.

Quanto costa viaggiare e vivere 6 mesi in camper

Sosta

Le spese per la sosta come vedete sono presenti solo nel mese di luglio, appena partiti infatti abbiamo deciso di pernottare per qualche notte in parcheggi o aree sosta a pagamento in zone dove non ci sentivamo sicuri. L’altra sosta a Novembre è stata obbligata in quanto eravamo fermi da 7 giorni e c’era brutto tempo, il pannello quindi ricaricava solo in parte le batterie ed abbiamo deciso di fermarci per caricarle bene ed evitare che si deteriorassero.

Pedaggi

Le spese per l’autostrada sono aumentate rispetto al precedente resoconto, infatti, oltre alla vignetta acquistata in Austria il primo giorno di viaggio, si aggiungono i costi delle strade della Norvegia. Qui abbiamo percorso sempre strade normali ma alcuni tratti di strada o ponti sono a pagamento e non si possono evitare. Ci eravamo iscritti al sito norvegese Autopass inserendo la targa del mezzo per il pagamento automatico e, divisi in due conti separati, ci sono arrivati da pagare rispettivamente 19 e 33 € che abbiamo conteggiato quindi nei mesi di Ottobre e Novembre anche se relativi ai mesi di Agosto e Settembre. Negli altri paesi le autostrade sono gratuite anche se le abbiamo utilizzate poco preferendo strade secondarie per goderci i paesaggi.
A causa di problemi familiari, siamo dovuti rientrare prima del previsto e per arrivare a casa il prima possibile abbiamo percorso gli ultimi 1220 km quasi totalmente in autostrada comprendo cosi questa distanza in soli 2 giorni.

Traghetti

Abbiamo preso 3 traghetti durante il viaggio, il primo ci ha portati da Tallinn a Helsinki (costo 108 €), il secondo in Norvegia ed era inevitabile perché la strada finiva (tratta Skarberget -Bognes costo 40€) mentre il terzo ci ha portati dalla Norvegia alla Danimarca (Langesund – Hirtshals), abbiamo preferito il traghetto visto che costava 90 € rispetto ai 110 € del ponte Øresund che collega la Svezia alla Danimarca, così abbiamo risparmiato anche molti km e ore di viaggio.

Lavanderia

Ultima voce lavanderia, anche qui avremmo potuto spendere meno lavando a mano i vestiti, però visti gli spostamenti continui non ci sarebbe stato il tempo per asciugarli e non volevamo tenere indumenti bagnati in camper, quindi abbiamo cercato lavanderie automatiche dove poter lavare e asciugare subito.

Sicuramente le tre settimane come volontari Workaway in una compagnia che organizza safari con gli huskies in Lapponia (scopri come diventare volontario Workaway e la nostra avventura a questo link) e in un villaggio di pescatori in Norvegia (La nostra seconda esperienza Workaway, volontari in Norvegia) hanno contribuito a farci risparmiare qualcosa poiché in cambio di qualche ora giornaliera di lavoro abbiamo ricevuto corrente elettrica, acqua e la possibilità di utilizzare la lavanderia, oltre a diversi pasti offerti. 

Conclusioni

Concludendo abbiamo speso 2460 € a testa in SEI MESI di viaggio, di cui 1244 € a testa solo di gasolio, molte persone spendono questa cifra per due o tre settimane di vacanza, abbiamo visitato posti magnifici attraversando 16 stati diversi, vivendo esperienze uniche e incontrando persone eccezionali, quindi con un po’ di impegno e cercando sempre di risparmiare non è così impossibile intraprendere un viaggio come il nostro.

Siamo tornati a casa sicuramente con il portafogli più leggero ma consapevoli che un’esperienza così ci accompagnerà per il resto della nostra vita, i ricordi che porteremo con noi non hanno prezzo ed ora abbiamo capito che viaggiare con poco è possibile, di sicuro nel prossimo viaggio riusciremo a spendere meno!!!

Hai letto il nostro articolo sui viaggi on the road?? Lo trovi a questo link 

Questo articolo è stato interessante? Non tenerlo per te, condividilo con i tuoi amici e iscriviti al nostro blog per rimanere aggiornato con i prossimi articoli!!!

9 risposte a “Quanto costa viaggiare e vivere 6 mesi in camper??”

  1. Massimiliano dice: Rispondi

    Una esperienza bellissima, sicuramente ne seguiranno altre ancora più divertenti e istruttive.
    Il report che avete pubblicato è ben fatto e bene organizzato.
    Molto validi i vari filmati pubblicati.

    1. Simone e Martina dice: Rispondi

      Ciao, grazie per i complimenti, facciamo del nostro meglio per spiegare la nostra esperienza, prima di partire anche noi abbiamo cercato consigli e quindi speriamo di contribuire ed aiutare le persone interessate. Sicuramente ci saranno altre esperienze, non vediamo l’ora di ripartire!!!

  2. Salve una esperienza sicuramente unica e affascinante nel suo genere.Noi camperisti abbiamo la libertà nel sangue ma , ahimè, Non sempre il tempo da poter dedicare a questa passione. Mi congratulo con Voi per esserci riusciti,e ora stampo il Vs.itinerario per studiarlo meglio e farne un pezzetto con i Vs.consigli . Grazie e bellissimi i filmati . Ai prossimi viaggi …..anche noi abbiamo uno Chausson mansardato ,leggero e corto quanto basta .ciao Eliseo Elena e kicco

    1. Simone e Martina dice: Rispondi

      Buongiorno e grazie dei complimenti, si sicuramente il tempo è una delle cose più preziose e ci ha permesso di realizzare questo sogno, avendo lasciato il lavoro ho pensato o partiamo adesso o mai più. Ci fà piacere poter essere d’aiuto quindi se avete domande fatele pure. Vi invito a iscrivervi alla nostra newsletter così da rimanere aggiornati con i nuovi articoli che usciranno, abbiamo ancora tante cose da raccontare su questo viaggio. Buoni km e complimenti per il camper 👍👍

  3. Bravi ragazzi avete fatto una cosa meravigliosa ed al momento giusto della vostra vita. Complimenti per i report che ho seguito con curiosa partecipazione. Mi avete fatto venire la voglia di emularvi…..

    1. Simone e Martina dice: Rispondi

      Ciao Andrea, ti ringrazio, si siamo contenti della scelta fatta e sopratutto di aver fatto il viaggio in questo momento della nostra vita, abbiamo trovato molte persone che ci hanno fatto i complimenti perché, arrivati alla pensione,si sono pentiti di non aver viaggiato prima. Ci fà piacere che ti sia venuta voglia di partire e naturalmente ti consigliamo di farlo quanto prima!!!

  4. Mi è piaciuto tanto la vostra filosofia nell’organizzare la spesa che é anche la nostra. 😊 Sono felice per voi, un’avventura superlativa!!👏👏

    1. Simone e Martina dice: Rispondi

      Grazie e scusa per il ritardo ma abbiamo avuto problemi con i commenti.. ci fà piacere, potevamo fare ancora meglio ma essendo il primo viaggio eravamo un pò inesperti.. Adesso siamo più preparati per un futuro viaggio!!!

  5. ciao ragazzi, sono una quasi pensionata e devo dire che il vostro viaggio è molto affascinante. Non trovo da nessuna parte una lista o almeno delle indicazioni sui punti sosta utilizzati. Non li avete segnati??
    Grazie Laura

Lascia un commento