Quanto costa viaggiare e vivere in camper???

camper

Abbiamo ormai superato i 100 giorni di viaggio e visto che tante persone ci chiedono quanto può costare la vita in camper, abbiamo deciso di mostrarvi le spese sostenute nei primi 3 mesi di viaggio, tutti i dati che vedrete riepilogati fanno quindi riferimento al periodo dal 7/07/2018 al 7/10/2018. Prima di partire avevamo ipotizzato un budget ma, nonostante avessimo cercato di tener conto di tutte le possibili spese, la nostra inesperienza in questo tipo di viaggio (la prima notte in camper l’abbiamo passata in Austria a 650 km da casa senza averlo mai provato precedentemente) non ci ha fatto considerare alcune cose, tuttavia contiamo di non superare la cifra stabilita.
Un’altra premessa è che questo viaggio è totalmente finanziato con i nostri risparmi (non abbiamo vinto alla lotteria!!!) e proprio per questo non si tratta della solita vacanza dove ci si può permettere di andare al ristorante, lo shopping, le varie attrazioni, etc., infatti abbiamo cercato di spendere il meno possibile, gli extra che ci siamo concessi sono stati pochi e volutamente non li abbiamo inseriti nel conteggio perché non sono stati indispensabili per la continuazione del viaggio.

Vi mostriamo quindi nel dettaglio le spese:

camper

Come vedete naturalmente la spesa maggiore è dettata dal gasolio, il 7 ottobre eravamo a quota 12000 km che divisi per i 94 giorni di viaggio fanno una media di 127 km al giorno, pensavamo di riuscire a tenere una media di 60-70 km/giorno, ma la voglia di vedere diversi luoghi ha prevalso, c’è da dire anche che in Norvegia abbiamo utilizzato diverse volte il riscaldamento perché in agosto le temperature si aggiravano intorno ai 5 gradi sopra il Circolo Polare Artico e di conseguenza questo ha contribuito ad aumentare i consumi, inoltre avendo il camper sempre a pieno carico la media dei consumi è sui 11 km/l.

Come dicevamo abbiamo sempre mangiato in camper tranne in due occasioni che ci siamo concessi la cena fuori e un pranzo al McDonald’s, se dividiamo il costo per i 94 giorni di viaggio abbiamo speso 8 € al giorno per mangiare, quindi 4 € a persona, potevamo fare di meglio perché ci siamo concessi diverse volte una bella bistecca o la pasta con il pesce, naturalmente nei paesi dove avevano un prezzo ragionevole, per il resto abbiamo cercato di fare scorta di cibo in Polonia dove i prezzi sono molto bassi e in Germania dove con 60 € abbiamo riempito un carrello.

Il gas è un’altra spesa che non avevamo considerato, qui il discorso si fa un po’ lungo (a questo link trovate l’articolo dettagliato), diciamo che se avessimo avuto più esperienza prima della partenza, avremmo potuto evitare tante spese e sopratutto tanti giorni e km a vuoto in cerca di una bombola.

Come imprevisti abbiamo avuto un guasto alla batteria servizi dopo tre giorni dalla nostra partenza quindi in Austria abbiamo dovuto acquistarne una nuova, negli accessori camper invece sono compresi i prodotti per il bagno (disgregante), il liquido per evitare la formazione di alghe nei serbatoi, adattatori e tubo del gas che abbiamo dovuto acquistare durante il viaggio.

camper

Le spese per la sosta come vedete sono presenti solo nel mese di luglio, appena partiti infatti abbiamo deciso di pernottare per qualche notte in parcheggi o aree sosta a pagamento in zone dove non ci sentivamo sicuri, abbiamo pagato l’autostrada solo in Austria acquistando la vignetta il primo giorno di viaggio perché le amiche di Martina ci aspettavano e quindi abbiamo deciso di fare la strada più veloce. A questa voce probabilmente saranno da aggiungere alcuni tratti a pedaggio della Norvegia, ma a distanza di 20 giorni dalla nostra uscita non ci sono arrivati pagamenti da effettuare anche se ci eravamo iscritti al sito norvegese Autopass inserendo la targa del mezzo per il pagamento automatico; negli altri paesi le autostrade sono gratuite anche se le abbiamo utilizzate poco preferendo strade secondarie per goderci i paesaggi.

Abbiamo preso 3 traghetti durante il viaggio, il primo ci ha portati da Tallinn a Helsinki (costo 108 €), il secondo in Norvegia ed era inevitabile perché la strada finiva (tratta Skarberget -Bognes costo 40€) mentre il terzo ci ha portati dalla Norvegia alla Danimarca (Langesund – Hirtshals), abbiamo preferito il traghetto visto che costava 90 € rispetto ai 110 € del ponte Øresund che collega la Svezia alla Danimarca, così abbiamo risparmiato anche molti km e ore di viaggio.

Ultima voce lavanderia, anche qui avremmo potuto spendere meno lavando a mano i vestiti, però visti gli spostamenti continui non ci sarebbe stato il tempo per asciugarli e non volevamo tenere indumenti bagnati in camper, quindi abbiamo cercato lavanderie automatiche dove poter lavare e asciugare subito.

 Il camper si è rivelata una scelta giusta in quanto poche volte abbiamo dovuto pagare per dormire o ricaricare i servizi, dalla Finlandia in poi infatti non abbiamo speso un euro per dormire o per carico/scarico acqua, inoltre avendo un pannello fotovoltaico che ricarica la batteria servizi e quella motore fino a oggi non abbiamo avuto problemi di autonomia energetica!!!

Sicuramente le tre settimane come volontari Workaway in una compagnia che organizza safari con gli huskies in Lapponia (scopri come diventare volontario Workaway e la nostra avventura a questo link) e in un villaggio di pescatori in Norvegia (La nostra seconda esperienza Workaway, volontari in Norvegia) hanno contribuito a farci risparmiare qualcosa poiché in cambio di qualche ora giornaliera di lavoro abbiamo ricevuto corrente elettrica, acqua e la possibilità di utilizzare la lavanderia, oltre a diversi pasti offerti. 

Concludendo abbiamo speso 1730 € a testa in TRE MESI di viaggio, molte persone spendono questa cifra per una o due settimane di vacanza, abbiamo visitato posti magnifici attraversando 12 stati, vivendo esperienze uniche e incontrando persone eccezionali, quindi con un po’ di impegno e cercando sempre di risparmiare non è così impossibile intraprendere un viaggio come il nostro, torneremo a casa sicuramente con il portafoglio più leggero, ma forse più ricchi?!!

camper

Questo articolo è stato interessante? Non tenerlo per te, condividilo con i tuoi amici e iscriviti al nostro blog per rimanere aggiornato con i prossimi articoli!!!

8 risposte a “Quanto costa viaggiare e vivere in camper???”

  1. adriano merlo dice: Rispondi

    certo che fidarsi di chi vuole solo vendere……………… averti conosciuto prima ti avrei detto di prendere 2 bombole di gpl magari quelle in vetroresina con i vari adattatori… cmq ve la siete cavata benissimo bravi mi avete fatto ritornare indietro di 50 anni quando ho cominciato anchio con una piccola canadese………e la vespa 125….

    1. Simone e Martina dice: Rispondi

      Dai dai ci dobbiamo proprio trovare per quattro chiacchiere quando torniamo 😉

  2. Camperisti italiani in Albania dice: Rispondi

    Ottimo resoconto ed molto utile per camperisti esperti e non
    Complimenti e avanti così

    1. Simone e Martina dice: Rispondi

      Grazie mille 🙂

  3. Bravissimi!!
    Oltre all’esperienza stupenda e all’arricchimento personale che porterete con voi, state dimostrando che non c’è bisogno di cifre folli per viaggiare e scoprire posti e culture nuove!!
    💪💪💪💪 Avanti cosí!!!

    1. Simone e Martina dice: Rispondi

      Grazie mille cara Eleonora, sì di sicuro il bagaglio di esperienze e ricordi che porteremo a casa è grande, per non parlare delle migliaia di foto scattate!!!

  4. AGIDE castagnoli dice: Rispondi

    Sono camperista in giro per le Canarie 🇮🇨
    Per la terza volta restando mediamente
    8/12 mesi
    Sono stato anche a capo nord e nei posti da voi elencati
    Penso siate stati molto bravi con le spese
    Io ho incominciato a marcare tutto quello che spendo dalla partenza da Tenerife il 4 di ottobre vi saprò dire più avanti quanto
    Un grande saluto e alla prossima

    1. Simone e Martina dice: Rispondi

      Ciao Agide!!! Wow Canarie!!! Noi abbiamo sempre segnato tutto perché prima di partire abbiamo fissato un budget che non vogliamo superare ed è utile vedere mese per mese quanto spendiamo e dove si può migliorare, quest’abitudine vogliamo mantenerla anche quando torneremo a casa così da risparmiare per i viaggi futuri. Tienici aggiornati sulle tue spese, grazie e buona permanenza!!! 🙂

Lascia un commento